Angye Gaona

Schermata 2015-05-14 alle 08.14.55

Angye Gaona è nata a Bucaramanga, Colombia, sotto il segno dei gemelli, il primo giorno del quarto crescente di maggio del 1980. Coltiva la scrittura e si occupa di dare impulso al movimento culturale e sociale nella sua città. Compie studi superiori (pregrado) in spagnolo e letteratura. Suoi testi sono stati inclusi in antologie e pubblicazioni di poesia, a stampa e in digitale, in Colombia e all’estero. Nel 2009 pubblica il suo primo libro: Nacimiento Volátil (illustrazioni di Natalia Rendón), Ed Rizoma. Sue poesie sono state tradotte in francese, portoghese, italiano, inglese e catalano. Nel 2010, realizza e pubblica il poemetto digitale Los hijos del viento, disponibile all’indirizzo: http://viento.wix.com/viento, un requiem per gli uomini e le donne che morirono durante decenni di conflitto armato in Colombia. Il 26 gennaio del 2011, viene arrestata al confine con il Venezuela – dove si era recata per presentare il suo libro Los Hijos del viento – con l’accusa, tra le altre inverssimili, di “ribellione”, e imprigionata nel carcere di media sicurezza di Cúcuta. Quattro mesi dopo, a seguito delle pressioni esercitate dalla campagna di solidarietà internazionale portata avanti in sua difesa da poeti e giornalisti, viene scarcerata e posta in libertà vigilata in attesa di giudizio.

6

 

(La herida)

 

(La inocencia sólo el amor conoce)

 

 

Un olor extinto retorna al pecho

Desde el fondo renace el árbol perdido.

 

A una hora precisa se abren las puertas

Se libera la única canción

 

Volverá el amor

revelará que hizo una piedra de cada herida

 

Sobre el viento,

El amor no será un olor extinto

Cruzará las puertas

Hasta retornar al pecho

Hará sonar la canción

 

 

 

6

 

(La ferita)

 

(L’innocenza conosce solo l’amore)

 

Un odore estinto ritorna al petto

Dal fondo rinasce l’albero perduto.

 

A un’ora precisa si aprono le porte

Si libera l’unica canzone

 

Tornerà l’amore

rivelerà d’aver fatto di ogni ferita una pietra

 

Sul vento,

L’amore non sarà un odore estinto

Varcherà le porte

Fino a ritornare al petto

Farà risuonare la canzone

 

 

continua

 

Advertisements


Categories: Colombian Poetry, Giovane Poesia, Parco Poesia

Tags: , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: